“PER LA MEMORIA DI UN GRANDE UOMO”

30 aprile 2012 - 08:00 -

Questa volta non è si tratta di un evento, ma di un appuntamento di memoria per il Paese intero. Il 30 aprile ricorrono infatti i 30 anni dall’assassinio di Pio La Torre, ucciso per aver immaginato e lottato per un Paese libero dalle mafie.  Tante sono le iniziative per ricordarlo: oltre all’edizione 2012 del “Premio Pio La Torre” che con l’Associazione Libera abbiamo lanciato lo scorso anno e si svolgerà a maggio, la Fondazione della Camera dei Deputati ha promosso per lo scorso 12 aprile un incontro alla presenza del Presidente della Repubblica, che ha consegnato ai familiari la Medaglia d’Oro al Valore Civile. E’ proprio per onorare al meglio la figura ed il sacrificio di questo grande uomo che ho deciso di inviare una lettera al Prefetto di Roma, sottoscritta da tutti i capigruppo di opposizione in Campidoglio, affinché solleciti l’approvazione da parte dell’Assemblea Capitolina della mia proposta di delibera Antimafie per l’istituzione di un “delegato comunale alle mafie” e di un osservatorio per la gestione, assegnazione e monitoraggio dei beni confiscati. Una proposta oggi ancora inspiegabilmente e irregolarmente ferma dopo 600 giorni all’Ufficio del Gabinetto di Alemanno, sindaco sordo di una città che chiede a gran voce di essere nuovamente libera.

 

Lascia un Commento

Copyright © Paolo Masini info@paolomasini.net. YoYo Comunicazione